Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Lezione magistrale del prof. Andrea Moro al FestivalFilosofia 2021 | 17 settembre ore 16

Immagine

Festivalfilosofia 2021: da venerdì 17 a domenica 19 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo oltre 150 appuntamenti fra lezioni magistrali, mostre e spettacoli. 

Venerdì 17 settembre 2021, alle ore16:00 in Piazzale della Rosa a Sassuolo,
è attesa la lezione magistrale del prof. Andrea Moro, 
Le lingue impossibili. Libertà e necessità nelle grammatiche umane. 

Per maggiori informazioni e prenotazioni: https://www.festivalfilosofia.it

Andrea Moro è professore di Linguistica generale presso la Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia dove svolge il ruolo di Rettore vicario. Alla Scuola IUSS ha fondato nel 2010 e diretto il Centro di ricerca in Neuroscienze, Epistemologia e Sintassi Teorica. Visiting scientist presso il MIT e la Harvard University, ha tenuto corsi e seminari in Europa e negli Stati Uniti. Studia la teoria della sintassi delle lingue umane e il rapporto tra linguaggio e cervello sia con tecniche di neuroimmagini che elettrofisiologiche. Tra le sue pubblicazioni: Breve storia del verbo essere (Milano 2010); Parlo dunque sono (Milano 2012); Le lingue impossibili (Milano 2017); I confini di Babele. Il cervello e il mistero delle lingue impossibili (Bologna 2018); La razza e la lingua. Sei lezioni sul razzismo (Milano 2019).

Il festivalfilosofia nelle città di Modena, Carpi e Sassuolo: cinquanta lezioni magistrali di protagonisti della scena culturale italiana e internazionale articolano a ogni edizione una parola-chiave che rinvia a questioni fondamentali della discussione filosofica e a esperienze cruciali della condizione contemporanea. Un ampio programma creativo di mostre e installazioni, spettacoli dal vivo e concerti, giochi e laboratori, film e cene filosofiche offre vie d’accesso ai temi spesso sorprendenti, per segnalare le connessioni virtuose tra le forme della riflessione e quelle della creazione artistica. Piazze e cortili, centri storici e siti monumentali, divengono luoghi di ascolto e partecipazione, dove residenti e visitatori possono condividere accesso alla conoscenza e situazioni di relazione densa.