Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

La riflessione linguistica in Italia è sempre stata particolarmente intensa, approfondita e differenziata. Basti pensare alla precocità del De vulgari eloquentia dantesco, della quattrocentesca Grammatichetta albertiana e del primo grande vocabolario storico nazionale europeo, il Vocabolario degli accademici della Crusca (1612). Ma molto ricca è anche la trattatistica legata alla “questione della lingua” che dal Cinquecento fino ad oggi ha rappresentato e rappresenta un aspetto rilevante della nostra storia culturale. La ragione di tanta abbondanza e di tanta qualità va ricercata innanzi tutto in una storia linguistica, come quella italiana, caratterizzata da un accentuato multilinguismo (volgari, dialetti, lingue straniere, toscano/ italiano come lingua tetto dal ‘500 in poi), da una separazione tra scrittura e oralità e dall’esigenza di disporre di strumenti (grammatiche e vocabolari appunto) capaci di soddisfare un crescente bisogno di lingua, soprattutto di lingua scritta. Il corso si propone di tratteggiare sinteticamente la storia della nostra lessicografia e della nostra grammaticografia. Saranno considerati alcuni esempi significativi a cominciare dal Vocabolario degli accademici della Crusca che quest’anno celebra i suoi 400 anni. Il confronto con la tradizione grammaticale latina, l’idea di lingua che si intreccia con quella di norma, il peso della tradizione letteraria nella codificazione lessicografica e grammaticale, il prevalere di un modello arcaicizzante e le esigenze di modernizzazione saranno alcuni dei temi affrontati nel corso.

Grammatiche e vocabolari

Svolgimento

Il corso si svolgerà dal 30 ottobre 2012 al 26 novembre 2012 presso l'Aula 1-17 di Palazzo Broletto, Sede IUSS.

Ambito : Scienze Umane

Semestre: Semestre I

Anno accademico: 2012-2013