Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Invito alla romanistica, ospite il prof. L. Tomasin

Immagine

Martedì 28 gennaio ore 18:00
Scuola Universitaria Superiore IUSS
Aula Magna - Sala del Camino
Palazzo del Broletto, Piazza della Vittoria 15, Pavia 

INGRESSO LIBERO
Contatti: terzamissione@iusspavia.it – 0382 375856
Evento organizzato nell’ambito delle attività di Public Engagement

Introduce
ANDREA MORO

Professore Ordinario di Linguistica generale
Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia

Interviene
LORENZO TOMASIN 

Professore Ordinario di Filologia romanza e di Storia
della Lingua Italiana all’Università di Losanna

Qual è il senso che lo studio delle lingue e le culture derivate dal latino può avere nella cultura umanistica contemporanea? Un libro recente rivisita la loro storia e le riflessioni che questa trafila linguistica ha suscitato in Europa dall’antichità classica a oggi, e giunge a immaginare un nuovo ruolo per la linguistica romanza, la filologia romanza e la storia delle lingue neolatine. Se non c’è storia senza lingue e non ci sono lingue senza storia, non sono le lingue ad essere dei semplici prodotti storici. È la storia nel suo complesso ad essere un fenomeno linguistico.

Lorenzo Tomasin insegna Filologia romanza all’Università di Losanna. Veneziano, ha studiato alla Scuola Normale Superiore di Pisa e ha insegnato alle Università Ca’ Foscari di Venezia e Bocconi di Milano; ha ottenuto una Venia legendi in Romanische Philologie all’Università di Saarbrücken (Germania). Ha dedicato la prima parte della sua carriera di ricerca a temi di storia della lingua e dei dialetti italiani, allargando poi lo sguardo al tema del contatto tra le lingue romanze su scala europea, studiato perlopiù su testi e documenti inediti di età medievale rintracciati negli archivi. Nei suoi ultimi lavori, ha iniziato una rivisitazione dei fondamenti e delle prospettive della Romanistica nella cultura europea attuale. Tra le sue opere, Storia linguistica di Venezia (Carocci, 2010), Italiano. Storia di una parola (Carocci, 2011), L’impronta digitale. Cultura umanistica e tecnologia (2017), Storia dell’italiano scritto (curato con G. Antonelli e M. Motolese, Carocci, 2014, quattro volumi finora usciti).

Data pubblicazione 15-01-2020