Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Istituzioni, politica e società tra '800 e '900. La diversità dei percorsi europei

Programma

Il corso intende proporre alla discussione degli Allievi il problema delle articolazioni territoriali dell’Europa contemporanea (secc. XIX-XX).
L’efficacia complessiva del processo di unificazione, che ha preso le mosse nel secondo dopoguerra, e il lungo periodo di pace, di cui gode il continente da sessant’anni, rischiano di mettere in ombra, nella cultura politica europea e soprattutto nella coscienza delle giovani generazioni, una vicenda storica segnata da diversità, fratture, conflitti. Fenomeni che non sono occasionali né di tipo congiunturale ma che, al contrario, sembrano configurare veri e propri modelli/sistemi istituzionali, politici, sociologici, culturali.
Se si ripercorre la storia europea degli ultimi due secoli, questi cleavages emergono con grande evidenza, suggerendo come le popolazioni del continente abbiano vissuto a lungo, almeno fino al tardo novecento, esperienze profondamente difformi. Sono diversi i principi (e le relative pratiche) di sovranità, di rappresentanza, di cittadinanza, di nazione. Diversi i tipi di polity, dall’impero allo stato monoetnico. Diverse le strutture economiche, dalla modernizzazione urbana alle campagne contadine. Diverse, naturalmente, le forme sociali e la produzione di cultura e di culture. Insomma, dietro le medesime categorie di stato, nazione, partito, lavoro, classe, eccetera, si celano realtà assai poco omogenee. Né omogenea è l’esperienza europea del totalitarismo e della guerra.
Al di là della descrizione di questi fenomeni, tuttavia, un aspetto interessa qui in modo particolare. Ed è il fatto che simili fratture di lungo periodo finiscono per determinare confini stabili all’interno del continente e omogeneità (talvolta irriducibili) di tipo sub-continentale. Non tanto i confini che separano Stato da Stato. Ma il cleavage tra un’Europa occidentale, un’Europa di centro e un’Europa slava. E, in qualche modo sovrapposta a questa tripartizione, tra un’Europa settentrionale e un’Europa mediterranea.
Detto altrimenti, il percorso che porta alla pacifica Europa del terzo millennio è stato tutt’altro che lineare e molto poco irenico. Discutere un simile processo può essere di qualche utilità, nel momento in cui, proprio ai confini del Vecchio Continente, si moltiplicano le tensioni geopolitiche, le culture dogmatiche, gli interessi antagonistici.

Svolgimento

Il corso si svolgerà dal 23 ottobre al 15 novembre 2007 nell'Aula del Caminetto del Collegio Ghislieri.

Esame

L'esame si terrà mercoledì 23 gennaio p.v., alle ore 14.30, presso la Presidenza di Scienze Politiche.

Ambito : Scienze Sociali

Semestre: Semestre I

Anno accademico: 2007-2008