Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

La memoria nel discorso e nel linguaggio.
La memoria, oltre che, come ovvio, facoltà individuale, è anche facoltà socialmente condivisa e culturalmente costruita. Non solo il linguaggio, ma ogni possibile attività segnica, porta in sé la funzione di mediare fra ogni elaborazione socio-culturale della memoria e gli atti comunicativi individuali.
La memoria è stata studiata da molte prospettive, e in quasi tutte queste il linguaggio ed il suo uso hanno un ruolo più o meno rilevante, se non centrale: basti pensare a tutte le concezioni elaborate attraverso la storia occidentale, dalla retorica alla meditazione, dalle mnemotecniche alla costruzione delle immagini.
Altre prospettive, però, sono state esplorate meno. Una è quella che assume il ruolo del contesto storico-culturale del “ricordare”, e degli innumerevoli usi linguistici ad esso connessi.
Molte sono le società, o i gruppi sociali, che sembrano quasi privilegiare l’oblio, dove sembra prevalga, cioè, la volontà di cancellare ogni memoria, individuale e condivisa. Questa volontà è frequente fra gruppi sociali di schiavizzati, colonizzati, emarginati, emigrati, o sopravvissuti. Tante lingue esibiscono così lessicalizzazioni che dal nostro punto di vista ci appaiono “inverse”, come è il caso dello shuar, una lingua amerindiana, in cui “dimenticare” è reso da una specifica radice verbale, kajint-, ma “memorizzare, ricordare” è reso dalla stessa radice, a cui viene aggregato il morfema negativo.
Ma, al di là degli individui, come “ricordano” le società in cui essi vivono ed alla cui memoria contribuiscono?
Potremmo parlare della memoria come della “facoltà della coscienza, o della consapevolezza”, individuale o collettiva, che consente di far emergere le rappresentazioni, filtrate e (ri-)costruite del passato, dello “ieri”, in funzione di ciò che è, o che deve (o dovrebbe?) essere.
I segni della memoria individuale e condivisa sono innumerevoli in ogni società e permeano ogni livello comunicativo, dalle parole ai “luoghi” riconosciuti come tali.

Linguaggio e memoria

Svolgimento

 Il corso si svolgerà dall'11 aprile al 17 maggio 2008 nell'Aula della Biblioteca femminile del Collegio Ghislieri.

Bibliografia

Agazzi, E., V. Fortunati, Memoria e saperi. Percorsi interdisciplinari. Meltemi, Roma, 2006.
Assmann, J., La memoria culturale. Scrittura, ricordo e identità politica nelle grandi civiltà antiche. Einaudi, Torino, 1997.
Bellagamba, A., Ricordati di ieri. Storia e storie in una regione del Gambia, L’Harmattan Italia, Torino 2000.
Bolzoni, L., La stanza della memoria. Modelli letterari e iconografici nell’età della stampa., Torino, Einaudi, 1995.
Carruthers, M., Machina memorialis. Meditazione, retorica e costruzione delle immagini (400- 1200) . Pisa, Edizioni della Normale, 2006.
Chafe, W., “Language and Memory”, Language, 49: 261-81, 1973.
Connerton, P., Come le società ricordano, Armando Editore, Roma 1999.
Gnerre, M. “Storie di sé e storie di tutti. Narrative di vita di emigranti italiani dell’Espírito Santo” in : Vangelista, C. Dal Piemonte allo stato brasiliano dell’Espírito Santo. Torino, Fondazione Agnelli, 1998.
Gnerre, M., Trascrizioni di otto narrazioni di vita di anziani shuar dell’Ecuador. MS, Roma 1983- 1998.
Halbwachs, M., La Memoria Collettiva, Unicopli, Milano, 2001.
Hendricks, J. To Drink of Death. The Narrative of a Shuar Warrior. Tucson, University of Arizona Press, 1998.
Pishwa, H., Language and Memory, John Benjamins, Amsterdam, 2006
Sassi, M.M., (a cura di), Tracce della mente. Teorie della memoria da Platone ai moderni. Pisa, Edizione della Normale, 2007.
Schacter, D., Alla ricerca della memoria. Il cervello, la mente e il passato, Einaudi, Torino 1996.
Severi, C., La memoria rituale. Follia e immagine del Bianco in una tradizione sciamanica amerindiana. La Nuova Italia, Firenze 1993.
Sturrock, J., The Language of Autobiography: studies in the First Person Singular. Cambridge, Cambridge University Press, 1993.
Tonkin, E., Raccontare il nostro passato. La costruzione sociale della storia orale. Armando Editore, Roma 1992.
Wyler, R., T. Srull, Memory and Cognition in its Social Context. Hillsdale, NJ, Lawrence Erlbaum, 1989.

Ambito : Scienze Umane

Semestre: Semestre II

Anno accademico: 2007-2008