Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Test di Comprensione delle Opposizioni morfo-sintattiche VERbali attraverso la ScritturA

Data inizio : 2018

Data fine : 2021

http://www.nets.iusspavia.it/tests/conversa_v4/

Logo

Breve descrizione

COnVERSA è un progetto di sviluppo di un test di Comprensione delle Opposizioni morfosintattiche VERbali attraverso la ScritturA: uno strumento volto alla verifica della percezione di grammaticalità di espressioni linguistiche scritte di varia complessità. Il test è somministrabile a bambini a partire dall’età di 6/7 anni sia in condizioni di sviluppo tipiche (mono e bilingue) che in alcune condizioni atipiche (dislessia esclusa): la batteria è sviluppata principalmente pensando al caso della sordità (Chesi, Ghersi & Musola 2019, Chesi, Ghersi, Musella & Musola 2022) condizione in cui i bambini difficilmente possono venire valutati utilizzando test standard.

 

Descrizione

L’assunto di base da cui il test si sviluppa è che l’accurata valutazione della percezione di grammaticalità delle frasi sia un prerequisito per la loro completa comprensione. Questa componente fondamentale della competenza linguistica può essere testata indipendentemente dalla comprensione delle frasi, in modo più rapido e meno complesso, velocizzando quindi il tempo di somministrazione del test.

L’aspetto innovativo della batteria è appunto quello di concentrarsi sulla valutazione intuitiva dell’accettabilità rispetto alla violazione di vari fenomeni linguistici ordinati per livello di complessità: in base ad assunzioni derivanti dalla ricerca linguistica sono state predisposte circa 200 coppie di frasi minimalmente differenti per un preciso aspetto morfosintattico in esame: l’approccio adottato per definire i tratti rilevanti prende spunto dalla linguistica generativa e in particolare dalle osservazioni cartografiche (Cinque 2002, Rizzi 2004, Belletti 2004, Cinque & Rizzi 2016) che forniscono una mappatura ordinata dei livelli funzionali sopra i nuclei lessicali (principalmente nomi e verbi): più alto, gerarchicamente parlando, è il fenomeno funzionale valutato, maggiore sarà la sua complessità e quindi più critica la performance negli items che coinvolgono distinzioni minime in questi livelli funzionali più alti. Ad esempio la percezione di grammaticalità di una frase transitiva (“i bambini mangiano un panino”, che coinvolge la selezione tematica all’interno del nucleo predicativo e una posizione funzionale alta almeno quanto l’espressione della funzione temporale, all’altezza della quale deve venire integrato il soggetto esprimendo peraltro le restrizioni di numero e persona per l’accordo con il verbo) sarà più semplice da valutare della grammaticalità di una frase interrogativa (“cosa mangiano i bambini?”, in cui alle relazioni precedenti si aggiunge un fenomeno di movimento/attivazione della periferia sinistra, Rizzi 1997, in cui viene interpretata la forza interrogativa dell’oggetto “cosa”).

Altra variabile considerata è la “distanza” tra i tratti coinvolti nella relazione rilevante: ad esempio l’accordo locale tra soggetto e verbo (“i maestri leggono”) sarà più “semplice” dell’accordo non locale (“i maestri dello studente leggono”, in cui un sintagma preposizionale argomento del sintagma nominale soggetto si frappone linearmente tra il soggetto “i maestri” e il predicato con cui il soggetto si accorda “leggono”).

Queste e altre metriche di complessità (cf. Chesi & Canal 2019) costituiscono il cuore di COnVERSA che può essere somministrato in diverse modalità:

COMPLETA: tutti gli items sono somministrati; questa modalità richiede tempi più lunghi (circa 20 minuti), ma garantisce una valutazione completa delle aree linguistiche più critiche e può essere suddivisa in due parti da somministrare in due tempi diversi (ad esempio prima e dopo un trattamento logopedico) per valutarne l'efficacia.
DINAMICA: gli items da somministrare vengono scelti dinamicamente in base alle risposte del soggetto. Questo permette di ridurre i tempi di somministrazione (circa 7 minuti). La somministrazione dinamica può essere replicata 2 volte, come la versione completa, per valutare i progressi del soggetto. [NB: questa modalità è ancora in fase di validazione!]

 

Persone coinvolte

Direttore di ricerca: Prof. Cristiano Chesi

Collaboratori esterni: Ph.D. Debora Musola and Valentina Musella (Cooperativa Logogenia), Ph.D. Giorgia Ghersi (Università di Pisa)

Partners

Centro Interdipartimentale di Studi Cognitivi sul Linguaggio (CISCL) - Università di Siena

 

Pubblicazioni

Brunato, Dominique; Chesi, Cristiano; Dell’Orletta, Felice; Montemagni, Simonetta; Venturi, Giulia; Zamparelli, Roberto (2020). AcCompl-it @ EVALITA2020: Overview of the Acceptability &Complexity Evaluation Task for Italian

Catricalà, E.; Boschi, V.; Cuoco, S.; Galiano, F.; Picillo, M.; Gobbi, E.; Miozzo, Agostino; Chesi, C.; Esposito, V.; Santangelo, G.; Pellecchia, M. T.; Borsa, V. M.; Barone, P.; Garrard, P.; Iannaccone, S.; Cappa, S. F. (2019). The language profile of progressive supranuclear palsy. CORTEX. doi: 10.1016/j.cortex.2019.02.013

Chesi C., P. Canal (2019) Person Features and Lexical Restrictions in Italian Clefts. Frontiers in Psychology. https://doi.org/10.3389/fpsyg.2019.02105 

Chesi, Cristiano; Musola, Debora; Musella, Valentina; Ghersi, Giorgia (2022). Test di Comprensione delle Opposizioni morfo-sintattiche VERbali attraverso la ScritturA (COnVERSA). Firenze: Hogrefe

Chesi, Cristiano; Ghersi, Giorgia; Musola, Debora (2019). L’acquisizione dei pronomi clitici nei sordi: evidenze a favore dell’utilità dell’esposizione a coppie minime. STUDI E SAGGI LINGUISTICI, 57, 17-70