IUSS Pavia minisite menu IUSS Pavia minisite menu

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

La/Il Consigliera/e di fiducia, prevista/o dall'art. 14 del Codice etico e di comportamento della Scuola:
a) presta la sua assistenza e la sua attività di ascolto a tutela di chi si ritenga vittima di una condotta che viola i principi previsti dagli Art. 3, Art. 4, Art. 5 da parte di un altro appartenente alla Comunità, o di altra persona che presta la propria attività a favore della Scuola, e si adopera per una soluzione bonaria e condivisa della questione, garantendo la riservatezza e senza attivare il procedimento formale per la violazione del presente codice previsto dal successivo Art. 16;
b) ha il compito di monitorare eventuali situazioni di rischio, svolgendo attività di rilevazione dei disagi anche attraverso l'organizzazione di appositi incontri
collettivi ed individuali con le diverse componenti operanti all'interno della Scuola, garantendo l'anonimato;
c) ha accesso ai documenti amministrativi inerenti al caso sottoposto alla sua attenzione, fermo restando il dovere di assicurare il diritto alla riservatezza dei
soggetti coinvolti.

 

Attualmente è in corso la Procedura comparativa, per titoli e colloquio, per l’affidamento dell’incarico di Consigliera/e di fiducia della Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

La/Il Consigliera/e di fiducia, prevista/o dall'art. 14 del Codice etico e di comportamento della Scuola:
a) presta la sua assistenza e la sua attività di ascolto a tutela di chi si ritenga vittima di una condotta che viola i principi previsti dagli Art. 3, Art. 4, Art. 5 da parte di un altro appartenente alla Comunità, o di altra persona che presta la propria attività a favore della Scuola, e si adopera per una soluzione bonaria e condivisa della questione, garantendo la riservatezza e senza attivare il procedimento formale per la violazione del presente codice previsto dal successivo Art. 16;
b) ha il compito di monitorare eventuali situazioni di rischio, svolgendo attività di rilevazione dei disagi anche attraverso l'organizzazione di appositi incontri
collettivi ed individuali con le diverse componenti operanti all'interno della Scuola, garantendo l'anonimato;
c) ha accesso ai documenti amministrativi inerenti al caso sottoposto alla sua attenzione, fermo restando il dovere di assicurare il diritto alla riservatezza dei
soggetti coinvolti.

 

Attualmente è in corso la Procedura comparativa, per titoli e colloquio, per l’affidamento dell’incarico di Consigliera/e di fiducia della Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia