Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse


Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


L'indagine morfologica in Biomedicina

Il corso si propone di illustrare il ruolo delle indagini morfologiche nella evoluzione delle scienze biomediche nel tempo e nella realtà di oggi.
Verranno ricordate le principali tappe del pensiero medico-scientifico attraverso i secoli, dalla teoria umorale, alla patologia d&rsquoorgano, alla patologia cellulare, sottolineando la stretta dipendenza dell&rsquoarricchimento conoscitivo in parallelo con l&rsquoevoluzione tecnologica. Dalla ricerca medica condotta con mezzi macroscopici (es. l&rsquoautopsia) si è pervenuti, nella realtà odierna, alla visualizzazione di alterazioni bio-molecolari (ad es. con la dimostrazione di acidi nucleici mediante sonde marcate).
L&rsquoindagine microscopica svolge, ancora oggi, un ruolo fondamentale nel riconoscimento dei processi patologici elementari (flogistici, degenerativi, neoplastici), nella classificazione degli stessi (la medicina è classificare!) e nel fornire indicazioni prognostico-terapeutiche.
La finalità del corso è rendere consapevole lo studente che l&rsquoarricchimento delle conoscenze biomediche è frutto dell&rsquoaggiornamento continuo attraverso lo studio e attraverso l&rsquointerazione con operatori della stessa disciplina e, soprattutto, di discipline diverse, secondo i principi della &ldquomedicina basata sull&rsquoevidenza&rdquo.
 

 

Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Grammatiche e vocabolari

La riflessione linguistica in Italia è sempre stata particolarmente intensa, approfondita e differenziata. Basti pensare alla precocità del De vulgari eloquentia dantesco, della quattrocentesca Grammatichetta albertiana e del primo grande vocabolario storico nazionale europeo, il Vocabolario degli accademici della Crusca (1612). Ma molto ricca è anche la trattatistica legata alla “questione della lingua” che dal Cinquecento fino ad oggi ha rappresentato e rappresenta un aspetto rilevante della nostra storia culturale. La ragione di tanta abbondanza e di tanta qualità va ricercata innanzi tutto in una storia linguistica, come quella italiana, caratterizzata da un accentuato multilinguismo (volgari, dialetti, lingue straniere, toscano/ italiano come lingua tetto dal ‘500 in poi), da una separazione tra scrittura e oralità e dall’esigenza di disporre di strumenti (grammatiche e vocabolari appunto) capaci di soddisfare un crescente bisogno di lingua, soprattutto di lingua scritta. Il corso si propone di tratteggiare sinteticamente la storia della nostra lessicografia e della nostra grammaticografia. Saranno considerati alcuni esempi significativi a cominciare dal Vocabolario degli accademici della Crusca che quest’anno celebra i suoi 400 anni. Il confronto con la tradizione grammaticale latina, l’idea di lingua che si intreccia con quella di norma, il peso della tradizione letteraria nella codificazione lessicografica e grammaticale, il prevalere di un modello arcaicizzante e le esigenze di modernizzazione saranno alcuni dei temi affrontati nel corso.

Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013




Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2012-2013


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Economia dell'innovazione

Il corso introduce ai principali concetti e problemi dell&rsquo economia dell&rsquoinnovazione. Ad esempio: quanto è davvero importante l&rsquoinnovazione tecnologica e organizzativa nei processi di crescita e sviluppo economico? Come avviene la competizione tra imprese in presenza di innovazione? Che cosa sappiamo sulle fonti e le procedure del progresso tecnologico? Più in generale: come &ldquofunzionano&rdquo economie caratterizzate da innovazione?

Il corso intende presentare i principali problemi concettuali e l&rsquoevidenza empirica disponibile e, benché sia radicato nell&rsquoanalisi economica, ha necessariamente una forte impronta multidisciplinare in quanto coinvolge elementi di storia, sociologia, politica e diritto (e, per che ne fosse attratto, anche di matematica).

 

 

Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Comparare e misurare. Analisi critica dell'approccio quantitativo allo studio dei sistemi giuridici

Prendendo le mosse dai fondamenti della comparazione giuridica e dell’analisi economica del diritto, il corso condurrà ad affrontare, in una prospettiva critica e metodologica, il tema della misurazione quantitativa dei sistemi giuridici contemporanei, alla luce delle più recenti applicazioni a livello internazionale.


 

Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Nanotecnologia e medicina

Il corso si svolgerà dal 18 aprile al 12 giugno 2013  nelle Aule della Sede dello IUSS presso Palazzo del Broletto (Piazza della Vittoria n. 15).

Allievi V anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Materiali ceramici funzionali: proprietà, applicazioni e nuove prospettive

Alcuni materiali ceramici possiedono proprietà elettriche, magnetiche ed ottiche talmente specifiche da renderli di fatto insostituibili per la realizzazione di molti dispositivi, come ad esempio trasduttori ed attuatori piezoelettrici, condensatori ceramici multistrato, componenti per l’elettronica a microonde e le comunicazioni, celle a combustibile.
Nell’ambito di questo corso si intende fornire una panoramica generale sulle principali classi di materiali ceramici funzionali a base di ossidi, le loro applicazioni e le prospettive future. Verranno esaminati in particolare i ceramici con proprietà dielettriche, piezoelettriche e ferroelettriche, i conduttori ionici e misti ed esempi di ceramici multifunzionali. Le lezioni iniziali saranno dedicate alla trattazione di alcuni temi più generali, quali i metodi più comuni per la sintesi delle polveri, le tecnologie di fabbricazione dei materiali ceramici e l’influenza dei bordi grano sulle proprietà, al fine di permettere una più efficace comprensione degli argomenti successivi. Per ogni classe di materiali verranno selezionati alcuni composti rappresentativi dei quali si illustreranno in dettaglio le relazioni tra struttura cristallina, composizione chimica e proprietà. Verranno infine forniti esempi delle applicazioni più diffuse di tali composti, dell’evoluzione dei materiali ceramici funzionali in risposta alle esigenze del mercato e di alcuni recenti sviluppi della ricerca in questo settore.
 

Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2012-2013


L'Iliade di Omero

Il corso si propone di offrire un'analisi critica di alcuni temi importanti nell'interpretazione dell'Iliade: scelta etica e responsabilità individuale; rapporto tra Iliade e tradizioni epiche precedenti; teorie su composizione e struttura; rapporto tra performance, memoria e capacità cognitive di poeta e pubblico; tecnica epica di rappresentazione della conversazione. La conoscenza della lingua greca non è un prerequisito per il corso.

Titolo del seminario di ricerca: La lingua di Omero e la lingua della tragedia greca.

Edizioni di riferimento del testo greco:
D.B. Monro and T.W. Allen, Homeri Opera (5 volumi), Oxford 1917-1920, ISBN 0-19-814528-4, ISBN 0-19-814529-2, ISBN 0-19-814531-4, ISBN 0-19-814532-2, ISBN 0-19-814534-9
H. van Thiel, Homeri Ilias, Hildesheim 1996, ISBN 3-487-09459-2
M.L. West, Homeri Ilias (2 volumi), Munich/Leipzig, 1998–2000, ISBN 3-598-71431-9, ISBN 3-598-71435-1

Traduzioni italiane di riferimento:
Omero, Iliade, tr. di R. Calzecchi Onesti, Einaudi (più volte ristampata)
Omero, Iliade, tr. di G. Cerri, note di A. Gostoli, Bur 1999 (più volte ristampata) ISBN 978-8817172738
 

Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Cervello, grammatica e comunicazione

Il corso riguarderà i meccanismi che presiedono al linguaggio e alla comunicazione umana, trattandone due aspetti fondamentali quali la computazione delle strutture sintattiche e i meccanismi neurocognitivi di interpretazione del significato. Il punto di partenza sarà dato da modelli matematico-cognitivi come la teoria dell’informazione e da approcci pragmatici agli scambi comunicativi. Sul piano della computazione, verrà introdotto il concetto di grammatica formale e di gerarchia di Chomsky, passando per la nozione di complessità e di analisi sintattica (parsing). Sul piano neurocognitivo, verranno discusse le basi neurali che sottendono ai processi linguistici, fino a quelli più complessi come l’interpretazione dei significati metaforici.

Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Spazio e ragionamento. Il modello geometrico nella filosofia moderna

«Ce qui passe la géométrie, nous surpasse» (Pascal): modello insuperato del pensiero umano, la geometria euclidea offriva un paradigma di apoditticità comunque legato allo spazio e alle figure, mettendo in luce pregi e limiti di un ricorso a un filum cogitandi visibile.
Scopo del corso è una ricognizione della “grammatica” dello spazio a partire dagli apporti della geometria analitica (Cartesio)– e dunque l’idea di genesi e di funzione – e da una nozione di spazio come “relazione d’ordine dei coesistenti” (Leibniz). Si affaccia così il progetto di una Characteristica geometrica in cui le relazioni logiche sono sostituite da rapporti di posizione, volgendo alla transizione epocale per cui “spazio e tempo non sono cose, ma modi di considerare” (Leibniz). Si perviene infine all’impostazione kantiana dello spazio come “intuizione a priori” e a un pensiero che abbandona il piano grafico ma rimane spaziale: “Io non mi posso rappresentare una linea, per piccola che sia, senza tracciarla nel pensiero, cioè generarne via via tutte le parti muovendo da un punto” (Kant).
Si ricercheranno gli apporti euristici e conoscitivi di diagrammi, grafici, carte geografiche, spartiti, mappe e metafore spaziali, molti dei quali al centro della psicologia cognitiva contemporanea.
 

Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014



Politica e politiche pubbliche: un’introduzione

Il corso mira a fornire una conoscenza di base circa il funzionamento dei regimi politici contemporanei, con particolare attenzione alla sfera processi decisionali. La prima parte del corso (lezioni 1-6) è dedicata all’analisi delle strutture e degli attori principali che operano nei regimi politici (governo, parlamento, partiti politici, gruppi di interesse, movimenti sociali, burocrazie, etc.) mentre la seconda parte (lezioni 7-12) è incentrata sulle modalità di funzionamento delle politiche pubbliche nelle sue varie fasi (definizione dell’agenda, formulazione, adozione, attuazione, valutazione).

Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Globalizzazione e soluzione delle controversie

Il corso prenderà anzitutto in considerazione, anche in prospettiva storica, i principali aspetti giuridici della globalizzazione economica, commerciale, amministrativa, finanziaria e giurisprudenziale. Particolare attenzione sarà dedicata alla c.d. lex mercatoria e alle fonti del diritto globale. Saranno poi analizzati i principali tipi di controversie transnazionali, fra Stati e fra soggetti privati, le modalità più rilevanti di risoluzione di tali controversie, i relativi procedimenti e i loro effetti su scala locale e sovranazionale, con particolare riferimento alla protezione dei diritti fondamentali.

Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Teoria dei Giochi

Temi di lezione:
1. Interazione strategica , decisione individuale scelta sociale ,
Razionalità strategica, aspettative, limiti alla razionalità

2. Giochi in forma estensiva e in forma normale (concetto di strategia )

3. Utilità cardinale e payoff space

4. classi di giochi

a. Giochi a interessi identici, misti e opposti
b. Giochi non cooperativi e cooperativi
c. Giochi a informazione perfetta/imperfetta, completa /incompleta

5. Concetti di soluzione base per giochi non cooperativi
• Dominanza
• Dominanza iterata
• Minimax
• Equilibrio di Nash
• Raffinamenti dell’equilibrio

6. Giochi cooperativi di contrattazione
6.1. contrattazione e soluzione di Nash della contrattazione , teoria Nash-Zeuthen - Harsanyi
6.2 Interpretazione: il contratto sociale a due stadi: bisogni e i meriti

7. Le convenzioni e le norme sociali come soluzioni di equilibrio self-enforceable:

definizione di convezione, conoscenza comune, proprietà formali della convenzione come equilibrio , tipi di convenzioni e giochi


8. La cooperazione nel dilemma prigioniero iterato, e il Folk theorem,
Interpretazione : l’autorità delle legge e l’adesione alla norma fondamentale come super strategia

9. Il gioco della fiducia e i giochi iterati di reputazione
il ruolo dei principi (valori , principi costituzionali ecc)
10. la selezione dell’equilibrio

• salienza esogena, eduzione , evoluzione, cognizione
• la tracing procedure
• interpretazione: la selezione del contratto sociale
• i giochi evolutivi


 

Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Il mezzo interstellare come laboratorio nello spazio

A prima vista, si potrebbe pensare che l'astrofisica si debba occupare solamente dello studio di oggetti come galassie, stelle e pianeti, e non dello spazio apparentemente vuoto che li circonda. In realtà, pur essendo estremamente rarefatto, questo spazio è talmente esteso da contenere una quantità notevole di materia e radiazione elettromagnetica, tanto da diventare un interessante oggetto di studio per diverse discipline scientifiche.
Il mezzo interstellare, infatti, è in grado di alterare la propagazione della radiazione che proviene dagli oggetti più lontani, modificando la brillantezza, la forma e il colore dell'Universo che osserviamo. Inoltre, molte delle più spettacolari immagini ottenute dai moderni telescopi vedono come protagonisti proprio delle variopinte nubi di gas e polvere. Infine, non possiamo dimenticare che nel mezzo interstellare avvengono una serie di reazioni chimiche e di fenomeni fisici che portano alla formazione e distruzione di molecole e grani di polvere, che potrebbero aver contribuito alla nascita della vita sulla Terra e, potenzialmente, anche su altri pianeti.
 

Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014



Cellule staminali e medicina rigenerativa

La nozione di cellula staminale nel mondo animale (struttura e funzione) ed il rivolgimento paradigmatico portato nella medicina del nuovo secolo dalle applicazioni tecniche che derivano dal nuovo sapere biologico legato alla simmorfosi staminale.

Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Fasi di realizzazione del farmaco (Creating medicines)

The path to a new medicine is long and demanding, typically requiring 10 to 12 years and an investment of approximately 600 – 700 millionEuros. The entire process requires an immense amount of effort with a great deal of risk. According to the Pharmaceutical Research and Manufacturers of America, for every 5,000 potential medicines tested, on average, only five are tested in patients, and only one of the five is approved for patient use.

The Medicines Discovery and Development process begins by determining the diseases for which to find a treatment and ends with the filing and launching of the New Medicine.
Technology and computer-aided techniques are used to identify and understand disease targets; leads are generated and synthesised with the aim to ing the Best Candidate.
Before testing in humans, a range of preclinical tasks are undertaken to study all aspects of the candidate, evaluate pharmacokinetic and safety as well as to characterize the Active Product Ingredient (API) and design a Drug Delivery System (DDS).
Key is the First Time in Humans (PhaseI). Early clinical trials and ongoing non-clinical studies continue to test and refine the drug and to prove the hypothesis about how it will act in people.
Studies proceed from healthy volunteers to patients (PhaseII) suffering from the disease.
Phase III studies are conducted to fully establish efficacy while continuing to evaluate safety; these are large studies that typically involve thousands of patients in centres worldwide and may require years of effort.
Industrialisation meanwhile is taking place to make available the New Medicine for the launch and market.
During the course the different stages of the Medicines Discovery and Development both pre-clinical and clinical process – from early research to launching a new product in markets will be presented. (see the below course outline).
For each stage critical aspects will be discussed in depth with cases studies to exemplify how specific issues has been tackled and solved and enabling technologies applied.
 

Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014



Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014



Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2013-2014


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Filosofia della mente

Il corso discute il problema della natura dei fenomeni mentali e del loro posto nell’ordine naturale, con particolare attenzione al contributo delle neuroscienze alla comprensione della mente e della soggettività umana.
Tra i temi trattati si segnalano i seguenti:
• Cartesio e l’invenzione della mente moderna
• La dissoluzione dell’io e il ridimensionamento della coscienza
• La mente inconscia
• Neurofilosofia:
- Il problema mente-cervello e la neuroscienza cognitiva
- Dalla Neuroscienza cognitiva alla Neuroetica

 

Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Lo scrittore in veste di lettore: i piaceri della lettura e i suoi miti (da Petrarca a Tasso)

Il corso prende le mosse dalla celebre lettera di Machiavelli a Francesco Vettori in cui la lettura dei classici viene rappresentata come un dialogo con gli autori antichi e ripercorre i testi in cui questo tema ha trovato espressione: dai precedenti classici, a Petrarca, a Alberti, a Erasmo, fino al Tasso. Il mito della lettura come dialogo si intreccia strettamente con l’autorappresentazione dello scrittore, e investe da vicino i meccanismi che legano la lettura alla scrittura. Una particolare attenzione verrà riservata al caso petrarchesco. Sulla scorta dell’esperienza di lettura di Petrarca e delle sue riflessioni su immagini e memoria, lettura, scrittura e meditazione presenti nel Secretum e nell’epistolario, nonché di differenti forme di visualizzazione del Canzoniere, si cercherà di studiare il nesso parola-immagine e il modo in cui la figura funge quasi da postilla ermeneutica del testo.

Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Virtù e vizi del capitalismo globale: una prospettiva storica

1. Definizioni e concetti
2. Le premesse: grandi imperi e sistemi-mondo
3. Popolazione ed emigrazione
4. La “great divergence”
5. La rivoluzione dei trasporti
6. Banca, finanza e moneta
7. Commercio e mercati: l’800 tra liberismo e protezionismo
8. Colonialismo, imperialismo e la nascita dell’economia mondiale
9. Crisi e conflitti globali nel capitalismo
10. Il secolo americano e la globalizzazione dimezzata
11. La fine del blocco sovietico e le nuove tecnologie: il trionfo della globalizzazione
12. I segnali di crisi e il pensiero critico

Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Comparare e misurare. Analisi critica dell'approccio quantitativo allo studio dei sistemi giuridici

Prendendo le mosse dai fondamenti della comparazione giuridica e dell’analisi economica del diritto, il corso condurrà ad affrontare, in una prospettiva critica e metodologica, il tema della misurazione quantitativa dei sistemi giuridici contemporanei, alla luce delle più recenti applicazioni a livello internazionale.
Oggetto di indagine saranno, in particolare, l’analisi di impatto della regolamentazione (AIR) quale strumento diretto a migliorare la qualità della produzione normativa e l’impiego di metodi quantitativi per la misurazione dell’impatto delle regole di diritto sull’economia e sulla performance dei mercati.
Il corso si svolgerà in forma seminariale ed agli allievi verrà richiesta una attiva partecipazione alla discussione in aula, informata dalla preventiva lettura dei materiali assegnati.

 

Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Nanotecnologie

 

Introduzione: definizioni, antecedenti, scenario attuale e potenziale
Nanomateriali, nano-tecnologie e nano-fabbricazione
Osservare, misurare e sperimentare alla nano-scala
Materiali nanostrutturati: dimensionalità e classificazione; metodi di sintesi; proprietà e applicazioni
Nanostrutture di carbonio: sintesi di grafene, fullereni, nanotubi; proprietà e applicazioni

 

Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Statistica e probabilità. Perchè preoccuparsene?

In this course we will make an attempt to cover some aspects of probability and statistics that relate to practical matters keeping dice tossing and card games to a bare minimum. Less emphasis will be given to derivations and more to concepts. We will start by discussing about why probability and statistics are related but are not the same. Then we will touch upon different topics where probability and statistics are essential: decision analysis, building codes, safety of structures, risk analysis, occurrence of earthquakes, hurricanes and other natural events. We will discuss these topics using real examples, such as the probability of the “Big One” occurring in the San Francisco Bay Area, whether DNA test is really as conclusive as it is thought to be, or whether do freak waves exist. Time permitting we will also talk about the tale of Yucca Mountain. Does it make sense to dump there a lot of radioactive material? The course will be organized in nine two- and two three-hour long lectures. There will be homework assigned and a final exam that will be two-hour long. The final grade will be based 30% on homework and 70% on the final written exam. The course will be taught in Italian but a scholastic knowledge of the English language is highly desirable if not necessary.

Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Myths and fallacies in engineering structures

 

Course organization

The course will be organized in eight lectures of two hours each and four tutorials, also with a duration of two hours. Two homework assignments will be presented during the tutorials. The students will have to hand in the assignments before the final exam.
The final grade will be based either on the grades obtained in the assignments and on the final exam.
English and Italian language may be used indifferently for lectures and tutorials.

Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Cervello e linguaggio

Il programma prevede la trattazione dei seguenti argomenti:

-Introduzione: i metodi
-Le afasie da lesione focale
-Disturbi del linguaggio nelle malattie neurodegenerative
-Neuroimaging e linguaggio
-Recupero e riabilitazione

Allievi V anno

Semestre II

Anno accademico: 2013-2014


Erodoto e i popoli non greci

La lettura di parti significative del maggiore affresco narrativo a noi giunto dall’antica Grecia, le Storie di Erodoto, costituisce il filo rosso di un’indagine che affronta alcuni tra i problemi oggi più discussi di storia greca arcaica e di storiografia classica: l’identità dei Greci, l’espansione nel Mediterraneo arcaico, lo sviluppo della coscienza storica che porta alla rappresentazione e alla conoscenza del «barbaro» (ma anche, nell’altra direzione, dei Greci da parte di altre culture), il rapporto fra presente e passato. Tra questi snodi principali si svolge a lezione un discorso che nel suo continuum ha l’ambizione di restituire, sul piano dell’analisi moderna, la complessità e la sintesi del narrato erodoteo.

Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015



Lavoro, impresa e fiscalità

Il corso - accessibile anche a studenti privi di specifica formazione giuridica - si prefigge l'obiettivo di illustrare, nelle sue linee essenziali, la fiscalità delle attività economiche proprie delle persone fisiche. L'adozione della prospettiva del contribuente e l'esposizione semplice e casistica contribuiscono a delineare un itinerario di studio utile al futuro lavoratore dipendente, lavoratore autonomo o imprenditore.

Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi IV anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi II anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015



Allievi VI anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Creating medicines

The path to a new medicine is long and demanding, typically requiring 10 to 12 years and an investment of approximately 600 &ndash 700 million Euros. The entire process requires an immense amount of effort with a great deal of risk. According to the Pharmaceutical Research and Manufacturers of America, for every 5,000 potential medicines tested, on average, only five are tested in patients, and only one of the five is approved for patient use.

The Medicines Discovery and Development process begins by determining the diseases for which to find a treatment and ends with the filing and launching of the New Medicine.
Technology and computer-aided techniques are used to identify and understand disease targets leads are generated and synthesised with the aim to ing the Best Candidate.
Before testing in humans, a range of preclinical tasks are undertaken to study all aspects of the candidate, evaluate pharmacokinetic and safety as well as to characterize the Active Product Ingredient (API) and design a Drug Delivery System (DDS).
Key is the First Time in Humans (Phase I). Early clinical trials and ongoing non-clinical studies continue to test and refine the drug and to prove the hypothesis about how it will act in people.
Studies proceed from healthy volunteers to patients (Phase II) suffering from the disease.
Phase III studies are conducted to fully establish efficacy while continuing to evaluate safety these are large studies that typically involve thousands of patients in centres worldwide and may require years of effort.
Industrialization meanwhile is taking place to make available the New Medicine for the launch and market.
During the course the different stages of the Medicines Discovery and Development both pre-clinical and clinical process &ndash from early research to launching a new product in markets will be presented. (see the below course outline).
For each stage critical aspects will be discussed in depth with cases studies to exemplify how specific issues has been tackled and solved and enabling technologies applied

Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi V anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi I anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre I

Anno accademico: 2014-2015


Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015



Allievi V anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015



Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015



Allievi II anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi I anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi V anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi VI anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015


Allievi III anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015




Earthquake Engineering and Engineering Seismology

 

Course organization

The course will be organized in eight lectures of two hours each and four tutorials, also with a duration of two hours. Two homework assignments will be presented during the tutorials. The students will have to hand in the assignments before the final exam.
The final grade will be based either on the grades obtained in the assignments and on the final exam.
English and Italian language may be used indifferently for lectures and tutorials.

Allievi IV anno

Semestre II

Anno accademico: 2014-2015