Web Content Display Web Content Display

Elemento unificante della ricerca della Scuola Universitaria Superiore IUSS è la centralità dell'essere umano e della sua relazione con il mondo fisico e sociale. Una centralità che si esplica lungo due assi. Il primo privilegia le indagini interdisciplinari indirizzate alla componente biologica, psicologica, razionale ed etica, cioè indirizzate all'uomo a tutto campo che, in quest'ottica, è l'animale razionale che vive in società.

Motore di questa concezione sono una visione ampia del contributo che le scienze cognitive (e in special modo neuro-cognitive) possono fornire all'analisi di individuo e società e l'attenzione al linguaggio sia come dimensione ontologica del pensiero e dell'agire umano sia come frutto di un progetto determinato dalle complesse leggi di natura nel corso dell'evoluzione.

L'”Homo loquens” (un modo sintetico per richiamare le componenti definitorie dell'uomo) è però anche “Homo faber”: un ente che si confronta con il proprio ambiente, modificandolo ed entrando in una dialettica caratterizzata dalla dimensione della complessità, da cui scaturisce l'attenzione al rapporto tra le tecnologie e la dimensione del rischio e dell'incertezza.

Questa definizione dei propri obiettivi si è sostanziata nella definizione di due Aree scientifiche che esprimono in modo unitario questa prospettiva. Nell’ambito delle Aree la Scuola attiva Centri di ricerca, Corsi di dottorato e Corsi di perfezionamento post dottorali.

L'Area ha iniziato le sue attività in via sperimentale nel 2010 ed è giunta a piena operatività del corso del 2014. Partita dalla ricerca in ambito linguistico teorico e neurolinguistico, quest'area ha successivamente accolto al suo interno le linee di ricerca di neuroscienze cognitive, filosofia, epistemologia, economia e scienze sociali (anche in relazione all'accordo Federativo con la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa). Elemento unificante dell'area è una concezione globale delle scienze dell'uomo, che, partendo dalle basi biologiche, si estende ai processi psicologici, alla riflessione formale, filosofica e allo studio dei contesti sociali ed economici. Tale impostazione si realizza attraverso programmi di ricerca a forte impronta interdisciplinare, in ambiti privilegiati quali il linguaggio, i processi decisionali e la filosofia della mente. All'Area fanno riferimento anche le attività relative alla cooperazione e allo sviluppo, nelle loro valenze economiche e sociali, tradizionalmente coltivate nell'ambito delle attività della Scuola Universitaria Superiore IUSS.

CENTRI DI RICERCA

  • Neurocognition, Epistemology and Theoretical Syntax – NEtS
  • Human Development, Capability and Poverty – HDCP

CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA

  • Neuroscienze Cognitive e Filosofia della Mente – NCFM
  • Scienze Biomolecolari e Biotecnologie –SBB
  • Economia e Scienze Sociali – DESS

Gli ambiti principali di ricerca dell'Area sono l'uso di metodi statistici e probabilistici per l'analisi dei dati e la modellazione di processi decisionali in condizioni di incertezza, l'analisi della pericolosità di eventi naturali ed antropici e la valutazione delle conseguenze e la gestione dell'emergenza e degli eventi estremi.

Inoltre la ricerca di quest'Area riguarda gli strumenti giuridici ed i modelli istituzionali per il finanziamento e il trasferimento del rischio; e l'analisi dei dati di osservazione dello Spazio e di osservazione della Terra da sensori remoti con l’obiettivo principale di integrare le tecniche di analisi di dati astronomici e di telerilevamento.

CENTRI DI RICERCA

  • Understanding and Managing Extremes – UME
  • IUSS Center for Astronomical and Remote-sensing Observations – ICARO
  • Centro di Simulazione Numerica Avanzata – CeSNA

CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA

  • Comprensione e Gestione delle situazioni Estreme
  • Meccanica Computazionale e Materiali Avanzati (ciclo ad esaurimento)