Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Alessio Figalli Medaglia Fields

Immagine

La medaglia Fields ad Alessio Figalli è motivo di orgoglio anche per la Scuola Superiore IUSS di Pavia. Una dimostrazione che l’Italia, come scrive il Direttore della Scuola Normale di Pisa, Vincenzo Barone, «è un paese vivo, che ci sono luoghi che sanno riconoscere i veri talenti, coltivarli e indirizzarli verso le migliori opportunità di crescita scientifica e professionale».

Uno straordinario riconoscimento della figura e dell’opera di un nostro giovane connazionale - Figalli ha 34 anni - per avviare una riflessione «sullo stato di salute dell’università italiana e su possibili rimedi alla perdurante mancanza di attrattività del nostro paese», e sul percorso intrapreso dalla Federazione tra Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia. 

«Scuola Normale, Scuola Sant’Anna e IUSS selezionano i loro allievi - pochi - esclusivamente in base al merito attraverso un rigoroso concorso di ammissione e hanno un corpo docente, ristretto e specificamente selezionato anche per “allenare” questi giovani talenti», scrive ancora il direttore Barone. «La didattica è realizzata sotto forma di programmi di ricerca che gli studenti devono portare a termine ogni anno. Alla Normale, al Sant’Anna e allo IUSS è possibile, ed è questo il fatto più importante, provare a costruire nuove opportunità formative, attraverso l’individuazione di percorsi di ricerca non legati solo agli scenari attuali del mercato, ma in grado di anticipare il futuro. Appunto: laboratori di alta formazione».

http://www.repubblica.it/scienze/2018/08/01/news/figalli_la_fields_e_le_eccellenze_italiane_non_sempre_riconosciute-203124602/