Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Il decimo compleanno del Master in Cooperazione allo Sviluppo

La storia di questo master ebbe inizio un giorno di maggio del 1996 allo Chalet della Certosa.
Grazie alla dott.a Marina Miconi del Ministero Affari Esteri e al dott. Antonio Raimondi della ONG VIS di Roma prese forma l’idea che portò al matrimonio Università-ONG con il consenso del MAE, Direzione Generale per la Cooperazione e lo Sviluppo. Alla madre e ai due padri iniziali (un padre ero io) si sono subito aggiunti anche gli zii dott. Paolo Giorgi e dott.a Maura Viezzoli ed, in seguito, la dott.a Carla Ricci.
Il battesimo si fece nel febbraio 1998, dopo che il prof. Roberto Schmid e il Consiglio di Amministrazione dello IUSS autorizzarono l’avvio delle ESAS di cui una era quella in Cooperazione allo Sviluppo.
Da lì fu tutta una fucina di attività tra cui il passaggio alla didattica inglese nel 2001, che ha permesso l’incremento delle presenze straniere, e l’avvio del Master in Cooperazione ed Integrazione Economica Internazionale, per consentire un’ ulteriore specializzazione nei temi economici ad un livello di studi dottorali.

E poi la nascita dei fratellini meticci a Cartagena de Indias con il Master ELACID e a Betlemme con il MICAD, con il validissimo coordinamento del dott. Agudelo per il primo e dei prof. Fadi Kattan e dott. Andrea Merli per il secondo.
Vogliamo dimenticare i cuginetti? Un progetto Leonardo con la compartecipazione di altre otto istituzioni europee e i corsi intensivi per funzionari dell’Amministrazione palestinese che si sono tenuti a Pavia dal 2004.
Insomma la famiglia è cresciuta, arricchita del supporto preziosissimo di enti come la Compagnia di San Paolo e la Tavola Valdese che hanno permesso di pagare le borse di studio agli studenti stranieri e non solo.
D’altronde il bene primario del Master sono proprio gli studenti, sono 270 ad oggi coloro che si sono diplomati o stanno per farlo. Sono i nostri ambasciatori nel mondo, grazie ai quali riusciamo ad avere sempre molte domande.
Speriamo di meritarcelo e di continuare ad insegnare che il termine cooperazione vuole dire dialogo e che il termine sviluppo significa pace e libertà.

Gianni Vaggi, Direttore del Master