IUSS Pavia minisite menu IUSS Pavia minisite menu

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

CORDA partecipa alla rete di formazione integrata Marie Curie NEUROSOME (esplorazione dell'esposizione neurologica) finanziata nel quadro del programma Europeo Horizon 2020 e coordinata dal Prof. Sarigiannis. Il progetto vede la partecipazione di 15 rinomate istituzioni provenienti da Europa e Stati Uniti, che si occupano della valutazione dell'impatto neurologico causato da fattori di rischio ambientali con particolare enfasi sugli impatti durante la fase di neurosviluppo. CORDA partecipa anche al progetto H2020 HBM4EU, una fondamentale iniziativa della Commissione Europea avente come obiettivo principale la creazione e l'attuazione di un ambizioso programma comune europeo (EJP) volto a fornire ai responsabili delle politiche dati validati e comparabili sull'esposizione chimica e sulla salute a livello dell'UE.

CORDA è inoltre coinvolto nei seguenti progetti di ricerca:
PASCAL che mira ad un miglioramento della comprensione degli impatti economici causati dal rischio di alluvioni allo scopo di sviluppare e impiegare innovativi strumenti di valutazione per la stima dei danni materiali causati da inondazioni in relazione ai cambiamenti climatici.
Progetto DG ECHO GReen INfrastructures for disaster risk reduction  protection (GREEN) volto a fornire metodi, strumenti e soluzioni innovativi per promuovere il ruolo delle infrastrutture verde nel quadro della riduzione del rischio dei disastri (DDR), l'adattamento ai cambiamenti climatici (CCA) e la sostenibilità. In tal modo, GREEN risponde alle sfide attuali in modo trasversale fornendo un adeguato valore ai servizi ecosistemici nell’ottica di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Abbiamo infine sviluppato una collaborazione con l'Università di Pavia e l'AIEA per istituire un programma internazionale di Master riguardante le applicazioni non energetiche delle tecnologie nucleari, affrontando sia gli aspetti tecnologici della scienza e della tecnologia nucleare sia i relativi rischi di sicurezza. Il programma sarà co-diretto da IUSS e IAEA allo scopo di mettere in collegamento l'industria e la comunità accademica internazionale nell'uso non energetico della tecnologia nucleare.