Immagine
AI
Esplorando le frontiere: immagini sismiche, medicina e l'AI | Roberto Nascimbene e Christian Salvatore
Data
Gio, 29/02/2024
Paragrafo
Testo

L'Intelligenza Artificiale (IA) sta rivoluzionando il nostro modo di interagire con la tecnologia, con profonde implicazioni sulla vita quotidiana. La Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, con i professori Roberto Nascimbene e Christian Salvatore, sta guidando la ricerca per unire la visione satellitare ad alta risoluzione con le immagini panoramiche di Google Street View e le capacità analitiche dell'IA. Questo approccio innovativo accelera i tempi di intervento nelle emergenze e offre nuove prospettive per una medicina più personalizzata ed efficace.

Dopo un evento sismico, valutare i danni alle abitazioni è cruciale per il recupero delle comunità coinvolte. L'utilizzo di immagini satellitari pre e post-terremoto e strumenti come Google Street View si sono dimostrati indispensabili, ma è l'IA che potrà rendere questa valutazione più efficiente ed efficace. Attraverso l'analisi automatizzata delle immagini, l'IA può individuare rapidamente i danni strutturali, identificare accuratamente le aree più colpite e guidare interventi di soccorso mirati e tempestivi.

Nel campo medico, l'IA offre un potenziale altrettanto rivoluzionario. L'analisi automatica delle immagini diagnostiche, come radiografie e risonanze magnetiche, può supportare i medici nel processo decisionale, consentendo diagnosi più tempestive ed accurate. Un esempio tangibile è l'identificazione precoce del rischio di sviluppare malattie come l'Alzheimer, grazie alla ricerca condotta presso la Scuola IUSS e dal suo spin off accreditato, DeepTrace Technologies.

Tuttavia, l'adozione diffusa dell'IA solleva importanti questioni etiche e sociali. La trasparenza nei processi decisionali, la privacy dei dati e il rischio di discriminazione algoritmica sono solo alcune delle sfide da affrontare. È cruciale garantire un utilizzo responsabile e inclusivo dell'IA, affinché questa tecnologia sia veramente al servizio del bene comune, senza ignorare il delicato equilibrio tra innovazione e impatto sociale.

Per approfondimenti sull'argomento leggi l'articolo firmato dai proff Roberto Nascimbene e Christian Salvatore: